20 cacciatori di fantasmi sulle tracce del Conte di Cagliostro e Serafina Feliciani

“Era una notte buia e tempestosa”

Avevo pensato di lasciare a Snoopy il compito di scrivere questo articolo, ma ha detto di essere impegnato, e quindi tocca a me raccontare la bellissima avventura che la gatta che ci cova, gli Aristogracchi, la Capocciara e io abbiamo organizzato il 2 settembre scorso. Se non avete idea di chi siano, vi consiglio di fare un giro sulle loro pagine, agli indirizzi che troverete alla fine di questo articolo.

snoopy inizio

Era davvero una notte buia e tempestosa, comunque. Alle 23.30, ora locale, diciannove loschi figuri si sono ritrovati sotto la Scalinata di Trinità dei Monti con la missione ardua e perigliosa di ripercorre le tracce di Giuseppe Balsamo e Lorenza Feliciani, in arte Alessandro e Serafina, Conte e Contessa di Cagliostro, e magari trovarne i fantasmi che ancora girano tra Piazza di Spagna e Trastevere, chiamandosi l’un l’altro.

La prima tappa del nostro percorso, durato tre chilometri e due ore e mezza, è stata appena sopra la Scalinata, tra il gaudio generale all’idea di farsi centotrentacinque gradini di marmo bagnato dalla pioggia, per trovare l’albergo Scalinata di Spagna, dove i nostri protagonisti nel 1789, dopo svariate peripezie in tutta l’Europa, essere stati incarcerati alla Bastiglia ed esiliati dalla Francia, tornarono a Roma per recitare l’ultimo atto della loro vita, con l’arresto da parte della Santa Sede e la conseguente condanna.

Rifatti gli stessi centotrentacinque gradini in discesa per tornare a Piazza di Spagna, ci siamo spostati nella vicina Via dei Pontefici, luogo di nascita di Lorenza Serafina Santa Feliciani, il lontano 8 aprile 1751, otto anni dopo Giuseppe Balsamo, nato a Palermo il 2 giugno 1743. La strada ormai è totalmente diversa da come doveva essere allora, allargata per permettere il passaggio delle macchine durante gli anni Venti del Novecento, a giudicare dall’architettura dei palazzi intorno.
Dopodiché, la compagnia si è diretta verso il Pantheon.

cagliostro

Arrivati a Piazza della Rotonda, abbiamo passato buoni dieci minuti a cercare una targa inesistente. Piccolo contrattempo. Quello che cercavamo è la Locanda del Sole, il primo albergo dove soggiornò Cagliostro quando arrivò a Roma nel 1768, scappato da Palermo dopo diversi incidenti che lo avevano coinvolto in risse e truffe. L’albergo c’è ancora ed è molto rinomato per aver ospitato oltre a Cagliostro, personaggi illustri tra i quali Ludovico Ariosto.
Facendo un piccolo passo intorno al Pantheon, ma un grande passo nel tempo, siamo arrivati nella vicina Piazza della Minerva, il luogo dove, nel 1789, furono dati alle fiamme tutti gli scritti, i volumi e gli studi del Conte di Cagliostro, arrestato a Castel Sant’Angelo con una lunga lista di reati, la maggior parte dei quali legati al suo essere entrato nella Massoneria a Londra nel 1776, e all’aver tentato di costituire un Ordine Massonico d’Egitto nella stessa Roma: massoneria, eresia, magia, truffa, e chi più ne ha più ne metta. Proprio in occasione dell’iniziazione della coppia, avevano preso i nomi di Conte e Contessa di Cagliostro, con cui sarebbero diventati famosi in tutta Europa.

Il viaggio è proseguito fino a Piazza Campo de’ Fiori, e da lì in Vicolo delle Grotte, dove Serafina crebbe ed esercitò, si dice, la prostituzione; almeno finché non incontrò nel bordello dove lavorava lo stesso Balsamo. Di Lorenza si dice che fosse una bellissima ragazza: alta, dal fisico slanciato, con capelli biondi e occhi azzurri. Una tale bellezza non sfuggì, tra gli altri a Giacomo Casanova, che parlò di lei nella sua biografia, sottolineandone oltre l’avvenenza anche l’audacia e i modi disinvolti.

serafina-feliciani

La penultima tappa del percorso è stata in Piazza San Salvatore in Campo, nella cui chiesa Giuseppe Balsamo e Lorena Feliciani, nel 1768 si sposarono. Dopo il matrimonio, la coppia iniziò il loro lungo viaggio, che li portò a visitare le maggiori città e le corti d’Europa. Così, mentre Balsamo vendeva pozioni, studiava come trasformare metalli vili in oro e come prevedere il futuro, Lorenza seduceva e prendeva denaro dagli uomini ricchi e importanti che incontravano sul loro cammino, con il consenso e l’approvazione del marito. Non fu sempre un matrimonio felice: un caso su tutti fu l’arresto nel 1773 di Lorenza a Parigi, nel carcere di Santa Pelagia, dietro denuncia dello stesso Balsamo per abbandono del tetto coniugale; la donna infatti aveva infatti deciso di lasciare il marito proprio per uno degli uomini che, in origine, sarebbe dovuto essere una delle loro prede!

Il nostro giro si è concluso a Trastevere, a Piazza di Sant’Apollonia. Qui infatti, dove ora c’è il Teatro Belli, sorgeva il convento al quale fu assegnata Serafina in cambio della sua testimonianza contro il marito. Giuseppe Balsamo fu prima condannato a morte, poi la sua pena fu commutata in carcere a vita alla Fortezza di San Leo, attualmente in provincia di Rimini. Qui morì il 26 agosto 1795, a 52 anni.
Sulla sorte di Serafina, invece, le notizie sono discordanti: c’è chi dice che sparì misteriosamente una volta messo piede nel convento, chi invece che morì d’infarto anni dopo lavorando come portinaia per lo stesso convento.

Alla fine, di fantasmi non ne abbiamo visti, ma ci siamo tutti divertiti un sacco, e con noi tutto il gruppo; di questo passo, ci toccherà organizzare una nuova avventura al più presto!

“Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.” Alessandro di Cagliostro

snoopy fine

Link utili qui:

Le pagine degli altri organizzatori: Gli Aristogracchi, Capocciara
Un paio di articoli interessanti sui Cagliostro: qui, qui e qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...